Descrizione corso

Servizi culturali e dello spettacolo è uno dei nuovi indirizzi previsti dalla recente riforma dei
percorsi di istruzione professionale (D.L. 61/2017). Si tratta di un indirizzo di studi
dinamico e al passo coi tempi, che forma professionisti capaci di utilizzare i linguaggi e le
tecnologie di comunicazione più attuali nei settori dell’industria, della cultura, dello
spettacolo e dei nuovi media:
cameraman, tecnico di montaggio, di effetti speciali e animazione, fotografo e direttore
della fotografia, tecnico del suono, tecnico luci, esperto in pianificazione economica e
promozione di produzioni artistiche e di intrattenimento ecc..


I docenti di tutte le materie hanno cura, quando possibile, di adottare un approccio visivo
per spiegare o approfondire determinati argomenti.
Il corso punta a trasmettere spiccate competenze tecniche ma, fin dal primo anno, dedica
la stessa attenzione al processo creativo.


Il diplomato in Servizi culturali e dello spettacolo partecipa alla ideazione, progettazione,
realizzazione e distribuzione di prodotti audio, video e fotografici. Produce, edita e diffonde
immagini e suoni, adattandoli ai diversi mezzi di comunicazione: dal cinema alla
televisione, dallo smartphone al web, dai social all’editoria, la spettacoli dal vivo e a ogni
altro evento culturale e di spettacolo.


Concluso il ciclo di studi, il tecnico dei “Servizi culturali e dello spettacolo” è in grado di:
- ideare e realizzare, in proprio o con partner pubblici e privati, prodotti visivi, audiovisivi,
sonori e multimediali coerenti con il pubblico di riferimento, applicando in modo creativo e
consapevole stili, linguaggi e tecniche di comunicazione;
- utilizzare correttamente le tecnologie a sua disposizione in tutte le fasi della produzione,
anche in contesti di spettacoli dal vivo;
- valutare costi, spese e ricavi delle diverse fasi di una produzione e individuare le scelte
produttive più opportune in base al budget a disposizione; -coordinare le fasi di
realizzazione di una produzione per garantire che vengano rispettati modalità e tempi
programmati;
-progettare azioni di diffusione e commercializzazione dei prodotti visivi, audiovisivi e
sonori realizzati;
- gestire reperimento, conservazione, restauro e pubblicazione di materiali fotografici,
sonori, audiovisivi di archivio.


Al termine del corso di studi inoltre, lo studente può mettere subito a frutto le sue competenze professionali entrando direttamente nel mondo del lavoro o iscriversi a istituti di
specializzazione o a qualunque facoltà universitaria.